Hot

COCCOLE E CUSCINI IN UN DELIZIOSO RIFUGIO TRA LE DOLCI COLLINE DELL‘OLTREPO‘ PAVESE

Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Font size:
Print

Avviare un bed and breakfast (B&B) in un territorio come quello dell‘Oltrepò Pavese rappresenta una interessante opportunità di lavoro e investimento. Regione Lombardia facilita queste aziende con importanti contributi a fondo perduto che riducono l‘impatto finanziario dell‘imprenditore

In un territorio caratterizzato da flussi turistici, quale è l’Oltrepo Pavese, l’apertura di un B&B può rappresentare una interessante opportunità di lavoro per la quale è necessaria una attenta pianificazione e l‘adempimento di alcune procedure. Se a queste, poi, si abbina una buona politica di marketing o l’abbinamento a catene specializzate allora l’investimento fatto comincerà a far realizzare profitti e soddisfazioni.

Sosteniamo da sempre che la realizzazione di sinergie a vari livelli sul territorio (dalla Pubblica Amministrazione alle imprese private, dai Comuni alle associazioni di categoria) possano sostenere e sviluppare la nostra zona. In questo contesto di sviluppo le unità ricettive potranno svolgere un supporto fondamentale per la nostra economia locale e la possibilità di realizzare un B&B assume maggiore concretezza

Se pensate di avviare un B&B, ecco una breve guida generale su come fare:

1.    Ricerca di mercato: Fate una ricerca di mercato nella zona scelta per valutare la domanda di alloggi turistici. Esaminate la concorrenza, identificate le necessità degli ospiti potenziali e valutate la posizione e l‘attrattiva turistica.

2.    Business plan: Create un business plan che includa un‘analisi di fattibilità, una stima dei costi iniziali e operativi, una strategia di marketing e un piano finanziario. Questo aiuterà a pianificare il B&B in modo efficace.

3.    Localizzazione e struttura: Trovate una posizione adatta per il B&B. Si può scegliere di acquistare una proprietà o affittare uno spazio adeguato alle esigenze. Assicuratevi poi che la struttura rispetti le norme locali di sicurezza e igiene.

4.    Autorizzazioni e licenze: Contattate le autorità locali per ottenere tutte le licenze e le autorizzazioni necessarie per avviare un B&B. Queste possono includere permessi di attività commerciali, certificati di sicurezza antincendio e approvazioni sanitarie.

5.   Organizzazione degli spazi: Progettate con cura e organizzate al meglio gli spazi interni in modo confortevole e funzionale. Assicuratevi di avere camere pulite e ben arredate con servizi igienici privati. Considerate anche l‘area comune per glii ospiti, come una sala da pranzo o una sala relax.

6.   Servizi offerti: Decidete quali servizi offrire agli ospiti, come la colazione inclusa, il Wi-Fi gratuito, la pulizia giornaliera delle camere, etc. Si può anche valutare l‘offerta di servizi aggiuntivi come tour guidati o la prenotazione di attività locali.

7.    Marketing e pubblicità: Create una strategia di marketing per promuovere il vostro B&B. Create un sito web accattivante, utilizzate i social media, collaborate con gli uffici turistici locali e partecipate a eventi o fiere turistiche. La massima attenzione al posizionamento sui siti di prenotazione online e gestire le recensioni degli ospiti in modo professionale.

8.    Gestione delle prenotazioni: Implementate un sistema per gestire le prenotazioni, che potrebbe essere un software di prenotazione online o un semplice registro. Assicuratevi di avere un sistema efficiente per la gestione delle prenotazioni, la comunicazione con gli ospiti e la raccolta dei pagamenti.

9.    Servizio clienti: Offrite un servizio cordiale e attento agli ospiti, create un‘esperienza accogliente e confortevole per farli sentire come a casa loro. Risolvete prontamente qualsiasi problema o richiesta e cerca di superare le aspettative dei tuoi ospiti.

Per quanto riguarda la gestione finanziaria, tenete traccia delle entrate e delle spese del B&B mantenendo una gestione finanziaria molto accurata. In merito agli adempimenti finanziari e fiscali il commercialista deve avere le capacità specifiche e offrire una gestione integrata (all inclusive) dei servizi che vanno dall‘assistenza ai bandi per i contributi a fondo perduto (regionali o nazionali o comunitari) alla assistenza contabile e fiscale 

Related Posts
or

For faster login or register use your social account.

Connect with Facebook