Hot

Broni e dintorni: tesori nascosti dell‘Oltrepò Pavese - Alla scoperta della storia, della natura e della cultura di una terra ricca di meraviglie

Focus Oltrepo
Font size:
Print

Situato ai piedi delle colline vitate nella provincia pavese, Broni è un incantevole comune dall‘identità unica, con una storia che si snoda tra le tracce dei signori Beccaria e una rinomata tradizione vinicola.

Broni, un piccolo comune pittoresco situato ai piedi delle colline ricoperte da vigneti nella provincia di Pavia, è una gemma nascosta che racconta una storia ricca di cultura, tradizione e produzione vinicola. Conosciuto anche come "Al Re di Pais" nella lingua dialettale oltrepadana (il Re dei paesi), Broni si distingue per essere il cuore dell‘Oltrepò Pavese e per essere la patria di alcuni dei migliori vini italiani, tra cui il prestigioso Barbacarlo, il Sangue di Giuda e il Buttafuoco.

Storia e Identità

La storia di Broni è intrecciata con i Beccaria, signori di Pavia, che hanno lasciato un‘impronta indelebile sulla città. Da un passato travagliato, Broni è emersa come un centro vitivinicolo rinomato, celebrando la sua eredità attraverso la produzione di vini pregiati. La denominazione "Al Re di Pais" sottolinea l‘importanza di Broni nel panorama dell‘Oltrepò Pavese.

Il Cuore Vinicolo

Broni è sinonimo di eccellenza vinicola, e durante la vendemmia, diventa il palcoscenico di una fervente attività. Nel corso della vendemmia 2016, la città ha vinificato oltre 429.000 quintali di uva, confermandosi come la più importante realtà vitivinicola di tutto l‘Oltrepò Pavese e dell‘Italia Nord-Occidentale. I vini di Broni, con il Barbacarlo in testa, sono un omaggio alla tradizione enologica della regione.

Tradizione Celebrata: Festa dell‘Uva

Tra la fine di agosto e la prima settimana di settembre, Broni si anima con la tradizionale Festa dell‘Uva. Questa festa secolare celebra il prodotto principe del territorio: il vino. Gli abitanti e i visitatori si uniscono in un tripudio di colori, sapori e tradizioni, rendendo questa festa una delle più antiche e affascinanti della regione.

Luoghi di Culto e Arte

Una visita a Broni non può prescindere dalla scoperta dei suoi tesori artistici e religiosi. La chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo, elevata al rango di Basilica, è un gioiello architettonico e artistico. Gli affreschi, le decorazioni e i pezzi d‘arte sacra conservati al suo interno testimoniano la ricchezza culturale della città. La teca vetrata contenente il corpo di San Contardo d’Este, patrono di Broni, aggiunge un tocco di spiritualità alla visita.

Un Viaggio nel Tempo al Teatro Carbonetti

Il Teatro Carbonetti, antico teatro cittadino di Broni, è un luogo dove passato e presente si fondono armoniosamente. Ristrutturato in chiave moderna, il teatro mantiene il suo antico splendore e offre un ricco cartellone di eventi che portano in scena artisti prestigiosi. Una visita a questo teatro è un viaggio nel tempo, un‘esperienza culturale che incanta e ispira.

Conclusioni

Broni, con la sua storia affascinante, la produzione vinicola rinomata e la ricca tradizione, si rivela come una destinazione imperdibile nell‘Oltrepò Pavese. Questa perla nascosta invita i visitatori a esplorare i suoi tesori, gustare i suoi vini pregiati e immergersi in un‘atmosfera che mescola sapientemente passato e presente. Una visita a Broni è un viaggio attraverso la cultura, la bellezza e l‘autenticità di questa affascinante città italiana.

 

Related Posts
or

For faster login or register use your social account.

Connect with Facebook