Hot

ALLA SCOPERTA DELLA VALLE DEL RILE DI SAN ZENO CON “CAMMINANDOINOLTREPO”

Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Font size:
Print

Esplorare l‘Oltrepò Pavese è come immergersi in un libro di avventure, con ogni pagina che rivela nuove emozioni e scoperte. Oggi, ci addentriamo nella suggestiva Valle del Rile San Zeno, un gioiello nascosto tra paesaggi incantevoli e tesori naturalistici.

“camminandoinoltrepo” ci accompagna ancora una volta tra le suggestive strade e i sentieri dell‘Oltrepò Pavese, in un mondo di tesori culturali e paesaggistici che attendono solo di essere scoperti. Oggi ci immergeremo nella bellezza della Valle del Rile San Zeno, seguendo l‘anello Rivetta-Oliva Gessi.

Con una distanza che varia da 9 a 10,7 chilometri e un dislivello altimetrico che va dai 100 ai 270 metri, questo percorso di circa 1 ora e 45 minuti fino a 2 ore e 5 minuti offre un mix affascinante di strade miste.

L‘avventura inizia dalla partenza situata a Fumo, Via Rivetta-Frazione Fontana. Il percorso svela subito la sua essenza, partendo dall‘incrocio tra Via Rivetta e Strada della Camarà, dove svetta la Casa Arbasino, nota anche come "casa lunga", un luogo intriso di storia legata allo scrittore vogherese, testimone dei tempi di guerra vissuti da adolescente.

Ci addentriamo quindi lungo la Strada Camarà, costeggiando il corso del Rile di San Zeno, incontrando affioramenti di gesso, una variegata vegetazione e persino una sorgente sulfureo-magnesiaca. Ad ogni passo, si aprono panorami mozzafiato su pittoreschi paesi collinari e distese di vigneti, regalandoci emozioni senza tempo.

Superati i 2 chilometri, giungiamo alla "Fonte di Camarà", un luogo che ospita la sorgente di acqua sulfureo-magnesiaca e una vecchia cava ormai dismessa, lasciando poi l‘argine destro del torrente per proseguire il nostro cammino sull‘altra riva.

Continuando il percorso lungo il tratturo, raggiungiamo prima l‘asfalto e successivamente incrociamo la strada che collega Oliva Gessi a Calvignano, vicino alle Case di Val Cevino. Qui, viriamo a sinistra, attraversiamo nuovamente il Rile e, a pochi metri dal ponticello a Località Molino del Cevino, prendiamo la carrareccia che sale dolcemente sulla collina, offrendo una vista incantevole (oppure si può proseguire sull‘asfalto in direzione di Località Fossa).

Percorrendo questa strada, giungiamo infine all‘asfalto della Strada Provinciale 46 e svoltiamo a sinistra, dirigendoci verso Oliva Gessi. Questo grazioso borgo, dalle radici medievali, merita una sosta per essere ammirato e apprezzato in tutta la sua bellezza.

Il ritorno avviene seguendo la Strada Provinciale in direzione di Corvino San Quirico, accompagnati dalla vista di pittoreschi edifici rurali e dalla maestosità della chiesa parrocchiale. Attraversiamo le Frazioni Fornace e La Novellina, giungendo infine al bivio di Frazione Oratorio, dove la chiesetta della Madonna della Neve ci invita a girare a sinistra.

Proseguendo lungo Via Mazzolino, ci ricongiungiamo con Strada Camarà, completando così il nostro affascinante viaggio tra le meraviglie della Valle del Rile San Zeno.

E così, con l‘odore della natura e il respiro della storia ancora vividi, termina questa affascinante camminata. Buona avventura a chiunque si avventuri su questi sentieri intrisi di bellezza e fascino senza tempo.

Inizio modulo

 

Related Posts
or

For faster login or register use your social account.

Connect with Facebook