Hot

«50 SFUMATURE DI PINOT NOIR 2023»: A VOGHERA LE EMOZIONI SI FONDONO CON I SAPORI

Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Font size:
Print

Si terrà il prossimo14-15-16 ottobre a Voghera la quarta edizione di «50 Sfumature di Pinot Noir». Manifestazione che consente a Voghera di assumere il ruolo di capitale nazionale del Pinot Noir

Oggi pomeriggio, presso la Sala Consiliare di Palazzo Gounela, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione per la IV edizione di «50 Sfumature di Pinot Noir» alla presenza dell’Assessore al Commercio e Turismo M. Cristina Malvicini, del Presidente dell’Associazione Sommellerie Professionale Italiana Giuseppe Vaccarini, di Carlo Pietrasanta Presidente Movimento Turismo del Vino Lombardo e Lucilla Ortani direttrice della manifestazione.

L’evento che, si svolgerà dal 14 al 16 ottobre, permetterà di approcciare o approfondire, la conoscenza del vino principe dell‘Oltrepò Pavese: il Pinot Noir. Nelle varie giornate si susseguiranno diverse iniziative tra le quali: momenti di carattere culturale o di conoscenza del territorio ma la parte più importante sarà legata alla degustazione dei vini ed al contatto diretto con i produttori.

Il Movimento Turismo del Vino Lombardo, organizzatore per la quarta edizione consecutiva dell’iniziativa, intende così dare omaggio al vino principe dell’Oltrepò Pavese che, con i suoi duemila ettari coltivati, rappresenta il primo produttore italiano e la terza zona europea dopo la Champagne e la Borgogna. Un territorio, l’Oltrepò, che con la propria tradizione, cultura e produzione di vini rappresenta una eccellenza ed un vanto per Regione Lombardia.

Nella conferenza stampa si è fatto riferimento alle passate edizioni, caratterizzate da un crescendo di presenze da parte dei winelovers, e proiezioni verso il futuro. Un percorso che sarà sempre ispirato alla qualità del vino con le sue tradizioni ma, anche, con un occhio alle nuove tecnologie in grado di supportare al meglio i vignaioli e la loro attività di commercializzazione e marketing.

La partnership tecnologica realizzata quest’anno con la società 4D Sistemi renderà possibile, grazie ad una App dedicata e appositamente realizzata per la manifestazione, la raccolta di un elevato numero di informazioni che saranno poi rese disponibili sia agli espositori sia ai partecipanti rendendo così più dinamica la successiva fase di commercializzazione o acquisto dei vini

Nel corso dell’edizione 2022 sono stati oltre 4.000 i visitatori provenienti da ogni parte dell’Italia e anche dall’estero. Presenze che, secondo gli organizzatori, potevano essere ben superiori ma che, a causa della limitata capacità ricettiva disponibile nella città di Voghera e nelle immediate vicinanze, hanno portato ben presto le strutture alberghiere all’esaurimento dei posti disponibili.

Gli interventi, aperti e chiusi da Lucilla Ortani, eccellente e raffinata padrona di casa, hanno acceso gli animi dei presenti, stimolato le loro curiosità e aumentato il desiderio di partecipazione. Dalle sue parole si è percepito, con estrema chiarezza, come gli eventi legati al vino possano consentire alle comunità locali di celebrare e preservare le proprie radici culturali, storiche e mette in mostra la produzione vinicola locale con le tradizionali fasi di coltivazione e vinificazione. In un’ottica di territorio permette anche di incrementare la visibilità dell’Oltrepò con indubbie ricadute economiche di reputazione. In sintesi, gli eventi legati al vino sono in grado di svolgere un ruolo significativo favorendo la promozione della cultura e permettendo l’apertura di nuove opportunità economiche, oltre che di collaborazione, contribuendo alla crescita complessiva del territorio.

L’Assessore al Commercio e Turismo M. Cristina Malvicini ha espresso, a nome proprio e del Sindaco Garlaschelli, la soddisfazione per un evento di così alta levatura e visibilità che non può che essere di grande onore per la cittadinanza vogherese assicurando il massimo sostegno da parte del Comune anche per prossimi eventi

Di notevole spessore qualitativo e di autorevolezza è stato l’intervento del Presidente Aspi Giuseppe Vaccarini che, dall’alto della propria esperienza, ha fornito stimoli di riflessione ai partecipanti e incitato i numerosi studenti presenti in Sala Consiliare a dare il massimo in un mondo così affascinante e dalle elevate potenzialità.

Grande soddisfazione per il cammino fin qui fatto è stata espressa da Carlo Pietrasanta, presidente del Movimento Turismo del Vino Lombardo, che facendo riferimento alle capitali del vino francese ritiene Voghera la giusta capitale del Pinot Noir.

Con grande senso di orgoglio, e al tempo stesso di riconoscenza, ha ringraziato l’Associazione Sommellerie Professionale Italiana per aver scelto la sede vogherese per il proprio «Concorso miglior sommellier d’Italia Aspi 2023» che contribuirà in modo importante al successo dell’edizione 2023.

In perfetto allineamento con le parole espresse da Giuseppe Vaccarini, Carlo Pietrasanta ha poi fornito agli studenti utili riflessioni sul come interagire con il consumatore favorendone l’empatia e il senso dell’ospitalità. Prima di concludere il proprio intervento ha annunciato che nel pomeriggio di sabato 14 ottobre la nota giornalista televisiva Carmen Lasorella sarà ospite di «50 Sfumature di Pinot Noir» e presenterà il suo ultimo libro intitolato “Vera”

Anche quest’anno «50 Sfumature di Pinot Noir» sarà una esperienza unica. Partecipiamo numerosi a questo evento che rappresenta un viaggio attraverso gli aromi, i sapori e le storie dietro i più pregiati Pinot Noir del nostro territorio. Un‘occasione speciale per immergersi nell‘arte dell‘enologia, in un‘atmosfera magica, tra degustazioni esclusive, deliziosi accostamenti gastronomici e incontri con esperti enologi. Preparatevi a sollevare il calice e brindare alla bellezza del vino e alla ricchezza del nostro patrimonio vitivinicolo."

 

 

https://www.50sfumaturedipinotnoir.it/

Related Posts
or

For faster login or register use your social account.

Connect with Facebook