Hot

Creare un‘oasi rurale nel cuore dell‘Oltrepò pavese - Aprire un agriturismo

Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Focus Oltrepo
Font size:
Print

Aprire un agriturismo è l‘obiettivo di molti aspiranti imprenditori e imprenditrici con la passione per la natura, e può essere anche un ottimo modo per massimizzare le entrate di un‘azienda agricola di qualsiasi tipo e dimensione.

Se amate la natura e incontrare persone nuove allora aprire un agriturismo potrebbe essere una delle migliori idee imprenditoriali per voi!
Per mettere in pratica questa idea di business serve un certo investimento o reperire idonei contributi regionali e/o nazionali in grado di supportare il progetto.
Se non l‘avete già, dovrete trovare una struttura adatta, ristrutturarla per accogliere gli ospiti e ospitarli durante il soggiorno, ma la gratificazione e il ritorno economico possono essere molto alti. Per ottenere i primi clienti, inserite la vostra struttura su piattaforme territoriali idonee e ben visibili sul web, mostrando tutto ciò che il vostro agriturismo e l‘Oltrepò pavese sono in grado di offrire: dai prodotti tipici locali alle viste mozzafiato. In seguito, man mano che l‘attività cresce, potrete espandere il vostro brand con un sito web personalizzato, offrire esperienze accessorie per far scoprire ai vostri clienti il territorio. 
Per aprire e gestire un agriturismo bisogna essere un imprenditore agricolo. Cosa significa? Il codice civile chiarisce:
"L’imprenditore agricolo è colui che esercita un’attività diretta alla coltivazione del fondo, alla selvicoltura, all’allevamento del bestiame e alle attività connesse".
Nello specifico l’imprenditore agricolo deve avere delle conoscenze e delle competenze specifiche in campo agrario, deve dedicare almeno il 50% del proprio tempo di lavoro all’attività agricola e ricavare dalla stessa attività almeno il 50% del suo reddito globale di lavoro.
L’attività agricola può essere svolta direttamente dall’imprenditore, ma anche da un personale dipendente, l’importante è che i terreni forniscano del reddito agrario. L’imprenditore non deve necessariamente possedere il terreno che coltiva, ma è sufficiente averne la disponibilità (in affitto per esempio). Ovviamente è necessario che l’imprenditore sia in possesso di nozioni tecniche e amministrative inerenti la disciplina agrituristica.
Essere un imprenditore agricolo quindi è il requisito soggettivo per aprire un agriturismo. Avere (fisicamente) la disponibilità di un’azienda agricola dove coltivare, allevare o avviare qualsiasi attività agricola è il requisito oggettivo. L’agriturismo deve trovarsi in una zona rurale, deve disporre di ettari di terra da destinare alle coltivazioni e deve produrre ciò che offrirà ai suoi ospiti.
Tutte queste caratteristiche sono perfette per l‘Oltrepò pavese: aprire un agriturismo tra le distese verdi che circondano i borghi dell‘Oltrepò, offrendo ai clienti i prodotti tipici di questo territorio.

Related Posts
or

For faster login or register use your social account.

Connect with Facebook